Referendum: iniziative il 28 luglio a Cremona e Crema

Doppia possibilità per approfondire i motivi e le ragioni dei 4 referendum contro l'austerità attorn...

Riforma del Senato: la battaglia di SEL

La decisione del Governo Renzi e della strana maggioranza PD-Forza Italia di porre la ghigliottina a...

Crema: aperitivo di tesseramento

  Venerdì 25 luglio alle 18.30 presso il Circolino in via Montello 25 a Crema Ricomincio da SEL A...

Quote latte: SEL sollecita il Governo

QUOTE LATTE: SEL, GOVERNO IN RITARDO NEL RECUPERO SOMMERISCHIAMO DEFERIMENTO CORTE EUROPEA Il Gover...

Salvo il TAR di Brescia: fermato il Governo

Salva la sezione del TAR di Brescia, garantita la salvaguardia della presenza territoriale di un ser...

  • Referendum: iniziative il 28 luglio a Cremona e Crema

    Lunedì 28 Luglio 2014
  • Riforma del Senato: la battaglia di SEL

    Venerdì 25 Luglio 2014
  • Crema: aperitivo di tesseramento

    Venerdì 25 Luglio 2014
  • Quote latte: SEL sollecita il Governo

    Giovedì 24 Luglio 2014
  • Salvo il TAR di Brescia: fermato il Governo

    Mercoledì 23 Luglio 2014

A Crema vince il centrosinistra ma la giunta è un monocolore PD

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

A Crema, in provincia di Cremona, la coalizione di centrosinistra ha vinto bene, al primo turno del 7 maggio, eleggendo Stefania Bonaldi Sindaco.
 

 alt

La candidatura è stata scelta con il percorso delle primarie dove, oltre al neo sindaco, si sono confrontati il candidato di SEL e quello della Federazione,  forze che hanno poi dato vita,  insieme a PD e a liste civiche, alla coalizione vincente.
Sinistra Ecologia Libertà, con un Consigliere, e la Federazione, con due, sono entrambe rappresentate in un Consiglio Comunale di 24 componenti, di cui 15 di maggioranza, e rappresentano un’area di voto superiore al 10 per cento.
In questi giorni il Sindaco (PD), contravvenendo al patto di lealtà che prevedeva che tutte le forze politiche rappresentate in Consiglio avrebbero fatto parte della squadra di governo cittadino, ha varato la nuova Giunta composta da cinque assessori: tre appartenenti o riconducibili al Partito Democratico e due di sua fiducia.
SEL e la Federazione, senza giustificazione alcuna, sono fuori.
La Giunta, prima che alla Città, è stata presentata e condivisa nella Direzione del PD locale, appositamente convocata con la presenza del Segretario Regionale, Maurizio Martina.
A Crema, da parte del PD, si è consumato uno strappo grave che mette in crisi l’unità del centrosinistra.
E’ un atteggiamento scorretto che, oltre a cercare di isolare SEL, che con onestà e abnegazione si è spesa per portare al successo la coalizione, taglia fuori una consistente porzione di elettorato che si trova così priva di qualsiasi punto di riferimento nella giunta, organo oggi determinante nelle scelte di un ente locale.
Sinistra Ecologia Libertà, che,  né a Crema né altrove, intende farsi umiliare in questo modo, chiede al Partito Democratico il ripristino di una relazione politica trasparente ed unitaria.
 
Franco Bordo
Esecutivo Regionale SEL-Lombardia