Crema: aperitivo di tesseramento

  Venerdì 25 luglio alle 18.30 presso il Circolino in via Montello 25 a Crema Ricomincio da SEL A...

Presidio per la Pace a Cremona, SEL aderisce

Sinistra Ecologia Libertà di Cremona aderisce al presidio organizzato per lunedì 21 luglio 2014 dall...

Caso Tamoil: risarcita la comunità Cremonese

La sentenza pronunciata ieri dal Tribunale di Cremona sul caso Tamoil ha sancito la responsabilità d...

Sinistra in Festa a Gussola dal 17 al 21 luglio

Sinistra in festa a Gussola dal 17 al 21 luglio 2014 Programma:  

approvata la legge sull'Agricoltura Sociale

la Camera ha approvato in via definitiva la legge sull'Agricoltura Sociale, legge che mi vede tra i ...

  • Crema: aperitivo di tesseramento

    Venerdì 25 Luglio 2014
  • Presidio per la Pace a Cremona, SEL aderisce

    Domenica 20 Luglio 2014
  • Caso Tamoil: risarcita la comunità Cremonese

    Sabato 19 Luglio 2014
  • Sinistra in Festa a Gussola dal 17 al 21 luglio

    Giovedì 17 Luglio 2014
  • approvata la legge sull'Agricoltura Sociale

    Giovedì 17 Luglio 2014

selcremona.it

Crema: aperitivo di tesseramento

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Eventi

Scritto da Circolo di Crema e Cremasco Venerdì 25 Luglio 2014

 
Venerdì 25 luglio alle 18.30 presso il Circolino in via Montello 25 a Crema

Ricomincio da SEL

Aperitivo di tesseramento del Circolo SEL di Crema e Cremasco per fare il punto sulla situazione politica, per confrontarsi sul futuro di Sinistra Ecologia Libertà e semplicemente per ritrovarsi e fare quattro chiacchiere assieme e ovviamente per fare la tessera 2014.
  
 
alt
 

Presidio per la Pace a Cremona, SEL aderisce

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultime Notizie

Scritto da Federazione Provinciale Domenica 20 Luglio 2014

Sinistra Ecologia Libertà di Cremona aderisce al presidio organizzato per lunedì 21 luglio 2014 dalle 18.00 alle 20.00 in Piazza Stradivari, promosso dalla Tavola della Pace di Cremona ed invita tutti i cittadini ad essere presenti per affermare che il ristabilimento della Pace in Medio Oriente deve essere una priorità nell'agenda della politica Italiana ed Europea

Il testo dell'appello:

MAI PIU’ VITTIME!

PER LA PACE, LIBERTA’, GIUSTIZIA

IN PALESTINA E ISRAELE

Ogni morte ci diminuisce, ogni uomo , donna, bambino ucciso pesa sulle nostre coscienze. Vogliamo vedere i bambini vivere e crescere in pace non maciullati da schegge di piombo.

CHIEDIAMO

 

 

Caso Tamoil: risarcita la comunità Cremonese

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Cremona

Scritto da Circolo di Cremona Sabato 19 Luglio 2014

La sentenza pronunciata ieri dal Tribunale di Cremona sul caso Tamoil ha sancito la responsabilità dei dirigenti della raffineria Tamoil per disastro ambientale doloso comminando severe condanne ai responsabili e ha riconosciuto che la comunità cremonese ha patito un danno quantificato in via provvisionale in un milione di euro, salvo miglior stima.

Questa sentenza rende giustizia ai cremonesi, giustizia che l'ex Sindaco Perri e l'ex assessore Bordi non vollevano che fosse resa.

Sinistra Ecologia Liberta di Cremona, all'epoca dell'avvio del procedimento penale, sollecitò fortemente l'allora Sindaco Perri a compiere quell'atto dovuto alla cittadinanza chiedendo che il Comune si costituisse parte civile nel processo, ma l'interesse di Perri e dell'ex assessore Bordi, evidentemente, non coincideva con quello dei cremonesi, ritenendo prioritario l'impegno morale assunto nei confronti della dirigenza della raffineria.

 

Sinistra in Festa a Gussola dal 17 al 21 luglio

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Eventi

Scritto da Circolo di Gussola e Casalasco Giovedì 17 Luglio 2014

Sinistra in festa a Gussola dal 17 al 21 luglio 2014

alt

Programma:

 

 

approvata la legge sull'Agricoltura Sociale

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Federazione Provinciale

Scritto da Federazione Provinciale Giovedì 17 Luglio 2014

la Camera ha approvato in via definitiva la legge sull'Agricoltura Sociale, legge che mi vede tra i primi firmatari e che ho contribuito a scrivere.

In Italia, il settore agroalimentare costituisce il secondo comparto economico per entità di valore aggiunto e si possono aprire spazi enormi, se il Governo, come noi di Sinistra Ecologia Libertà proponiamo, metterà in atto un vero e proprio progetto strategico rivolto all'agricoltura. Esso consiste, prima di tutto, in un piano nazionale per contrastare l'abbandono delle campagne. I punti principali del piano dovranno essere una franchigia fiscale totale per i giovani agricoltori che si insediano nelle aree demaniali in stato di abbandono, una moratoria nel consumo di suolo agricolo, obiettivo che si persegue con una legge urbanistica nazionale che fissa un tetto inderogabile e decrescente del consumo del suolo, che si consegue difendendo il reddito degli agricoltori.

Il vero salto di qualità dell'agricoltura Italiana si chiama anche agricoltura sociale.

 

Presidio davanti alla prefettura per la pace in medio oriente

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Cremona

Scritto da Circolo di Cremona Lunedì 14 Luglio 2014

Si è svolto questo pomeriggio il presidio di Sel di fronte alla Prefettura di Cremona per chiedere al Governo italiano di assumere un ruolo di pace e mediazione nella crisi israelo-palestinese.

Una delegazione, guidata dall'On. Franco Bordo e dal Coordinatore del circolo cittadino di SEL Lapo Pasquetti, ha incontrato il Prefetto dott.ssa Picciafuochi; è stata l’occasione per consegnare nelle sue mani una lettera affinché provveda a farla pervenire al Presidente del Consiglio.

un richiesta chiara al Governo italiano affinché si facci promotore in sede Europea di un immediato cessate il fuoco. Unitamente a ciò abbiamo consegnato anche una bandiera della Pace firmata da tutti i presenti al presidio così da rendere ancora più tangibile la nostra richiesta di un impegno che sia concreto, rapido ed efficace a favore della pace.

il testo della lettera consegnata al Prefetto:

 

 

SEL: quote latte una vergogna nazionale

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Federazione Provinciale

Scritto da Federazione Provinciale Giovedì 10 Luglio 2014

QUOTE LATTE: SEL, UNA VERGOGNA NAZIONALE

MARTINA FACCIA RISPETTARE LA LEGALITA’

Denuncia di Sel in Commissione Agricoltura il 24 giugno scorso

Nel giugno scorso denunciammo con una interrogazione in Commissione che la Commissione Europea prima o poi ci avrebbe chiesto il conto per la gestione allegra delle quote latte. Cosa che è accaduta oggi.

Lo afferma il capogruppo di Sel in Commissione Agricoltura Franco Bordo, firmatario dell’interrogazione a risposta in Commissione al Ministro delle Politiche Agricole.

L’Italia chiuda definitivamente con la gestione allegra delle quote latte che ha danneggiato la stragrande maggioranza degli allevatori italiani che in questi anni si sono messi in regola. La connivenza di questi anni di alcune forze di governo con quegli  allevatori disonesti non ha certamente aiutato a risolvere la questione.

   

Ferrovia Mantova-Cremona-Milano, Regione Lombardia senza soluzioni

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Federazione Provinciale

Scritto da Federazione Provinciale Lunedì 07 Luglio 2014

Il Tavolo di Confronto sui problemi della linea ferroviaria Cremona-Mantova-Milano, che si è tenuto oggi in prefettura a Cremona, lascia l'amaro in bocca. Ancora una volta i pendolari hanno riportato giustamente le criticità e la situazione insostenibile che vivono quotidianamente, ancora una volta sia Trenord che RFI hanno evidenziato che le criticità e i problemi ci sono e hanno messo in luce le misure prese per cercare di ridurre i disservizi.

il Vero nodo però è a monte, come evidenziato dal responsabile per le infrastrutture di RFI, la linea Mantova-Cremona-Milano, nel tratto tra Codogno e Mantova rappresenta quasi un caso a livello nazionale, dato che è praticamente impossibile trovare una linea così lunga, con così tanto traffico ferroviario e di passeggeri a binario singolo, cosa che comporta al ben che minimo intoppo su qualsiasi treno, una ripercussione immediata su tutta la linea.

Proprio su questo punto è stato impossibile non notare il silenzio assordante da parte di Regione Lombardia, che nonostante l'incalzare di richieste in tal senso, non ha mai voluto sia in questo tavolo che nell'ultimo decennio prendere minimamente in considerazione investimenti che andassero verso un progressivo raddoppio della linea ferroviaria nella sua interezza, limitandosi ad interventi tampone che durano al massimo una stagione e non risolvono il problema. la Regione Lombardia ha ignorato ancora una volta la questione di fondo delle scelte che ha fatto fino ad oggi, cioè di destinare il grosso dei fondi ad altre opere, abbandonando al progressivo degrado questa linea ferroviaria, che garantisce i collegamenti con tutto il sud-est della Lombardia.

 

 

Fermate la costruzione della centrale idroelettrica nella riserva naturale del Menasciutto

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Federazione Provinciale

Scritto da Federazione Provinciale Venerdì 04 Luglio 2014

La prosecuzione dell'iter autorizzativo per la costruzione di una centrale idroelettrica nella Riserva Naturale Palata Menasciutto in Comune di Ricengo è inspiegabile alla luce delle norme vigenti.

In ogni passaggio autorizzativo, vengono sistematicamente ignorati i divieti dettati dalla delibera regionale istitutiva della riserva (DCR. 28 luglio 1988 n. IV/1178), nonostante gli uffici regionali l'abbiano richiamata espressamente nel parere trasmesso alla Provincia di Cremona e al Parco del Serio come norma di riferimento, che prevale su qualsivoglia regolamento o piano stilato dal Parco del Serio o dalla Provincia di Cremona.

La Palata Menasciutto è l'unica Riserva Naturale presente nel Parco del Serio, ed è per noi inspiegabile che l'Ente non si stia adoperando per tutelare uno dei pochi angoli incontaminati rimasti nel nostro territorio, così come troviamo incomprensibile il fatto che la Provincia non pretenda il rispetto della normativa regionale.

 

   

Esposto in procura sull'affaire Don Mauro Inzoli

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Federazione Provinciale

Scritto da Federazione Provinciale Lunedì 30 Giugno 2014

Sono un Parlamentare della Repubblica ed è uno dei miei compiti agire perché la legalità e l’uguaglianza di fronte alla legge siano sempre affermate e praticate. Per questo motivo e sollecitato oltre che dalle numerose richieste dei cittadini della nostra sbigottita comunità anche dalla lettera del Vescovo Cantoni che con estrema trasparenza e chiarezza ha comunicato i gravissimi atti di cui, il Tribunale Ecclesiastico, ha ritenuto Mauro Inzoli responsabile in via definitiva, ho deciso che nella mattinata di lunedì 30 luglio p.v. mi recherò presso la Procura di Cremona per depositare un esposto in merito alla vicenda.

E' il momento, finalmente, che anche la Magistratura Italiana azioni gli strumenti legali per fare chiarezza, ed eventualmente perseguire, su tali atti.

il testo dell'esposto:

All’Ecc.mo Procuratore della Repubblica

Presso il Tribunale Cremona

Via Tribunali, 13 - 26100 Cremona (CR)

 

SEL aderisce ai referendum contro l'austerità

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Federazione Provinciale

Scritto da Circolo di Cremona Sabato 28 Giugno 2014

4 SI' per uscire dall'austerità.

Sinistra Ecologia Libertà aderisce al comitato promotore dei 4 referendum abrogativi dell'asfissiante normativa italiana volta al conseguimento del c.d. pareggio di bilancio.

Sinistra Ecologia Libertà di Cremona sarà nelle piazze della Città dal 3 luglio prossimo sino al 30 settembre per raccogliere le 500 mila firme per i 4 referendum abrogativi di alcune disposizioni della Legge 243 del 2012 (legge di attuazione del principio del pareggio di bilancio introdotto in Costituzione nel gennaio 2012).

I quattro quesiti referendari, studiati e predisposti da economisti, giuristi e sindacalisti di ogni schieramento politico, non comportano violazioni di trattati internazionali o di obblighi contratti dall'Italia in sede europea, normative che non potrebbero essere oggetto di vaglio referendario, ma puntano a rimuovere alcune disposizioni dalla legge ordinaria 243/2012 che obbligano governo e parlamento a fissare obiettivi di bilancio più gravosi di quelli definiti in sede europea.

   

Crema: necessità di chiarimento ai cittadini

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Crema e Cremasco

Scritto da Circolo di Crema e Cremasco Sabato 28 Giugno 2014

Sinistra Ecologia Libertà sostiene con forza l’applicazione e lo sviluppo di meccanismi atti a favorire la trasparenza all’interno dell’amministrazione della cosa pubblica. Da sempre riteniamo che l’applicazione delle regole sia una garanzia irrinunciabile per assicurare tutti i cittadini di fronte alle istituzioni che, solo sulla base di tali, regolamenti devono muoversi.

La nostra mozione sviluppare nella più totale trasparenza le buone idee presentata ed approvata nell’arco dello scorso anno ne è la dimostrazione.

 

Torniamo al "Noi": ripartiamo insieme

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultime Notizie

Scritto da Federazione Provinciale Martedì 24 Giugno 2014

Documento approvato dall'Assemblea Regionale della Lombardia di Sinistra Ecologia Libertà riunita a Milano presso la sede Regionale in via Palestrina 33 il giorno lunedì 23 giugno 2013

I giorni tristi e politicamente drammatici che Sinistra Ecologia Libertà ha recentemente affrontato hanno lasciato prevalentemente ammutoliti e spaesati i militanti, gli iscritti ed i simpatizzanti della nostra comunità. La fuoriuscita di alcuni autorevoli compagni del nostro gruppo parlamentare ci ha lasciati smarriti. Negarlo sarebbe una forma di menzogna che non ci possiamo permettere o che ci porterebbe ad una lettura rancorosa e superficiale dei recenti accadimenti. Non si è certo trattato di una scissione, Ma di una fuoriuscita determinata da una discussione interamente arrotolata nel gruppo parlamentare.

   

On. Franco Bordo: il senso di SEL

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Federazione Provinciale

Scritto da Federazione Provinciale Lunedì 23 Giugno 2014

indubitabile che SEL, a partire dalla base degli iscritti e dal milione abbondante di persone che guarda con favore al nostro partito, sia scossa: anche io sono in questa situazione. Devo ammettere che quando la politica è, come per il sottoscritto, un momento certamente pubblico ma al contempo una passione, un modo di vedere il mondo e, ancora più, di immaginare in esso il cambiamento sulla base dei propri valori fondanti, allora è complicato distinguere il mero fatto politico da quello più schiettamente umano. Credo che sia normale, soprattutto in considerazione dell’animo di SEL che è sostanzialmente legato alla ricerca dell’equità e della giustizia sociale, in un’ottica di sviluppo ecologico e con la prospettiva dell’incremento delle libertà individuali, soffrire in un momento di smarrimento. Tutto della nostra visione è troppo distante dalla politica come luogo di esercizio e di conquista del potere per non porsi interrogativi seri rispetto a questi compagni che hanno deciso per un’altra strada. Sbagliata. E’ sbagliata innanzitutto perchè profondamente in contraddizione con quanto anche loro hanno costruito fino a qui, oltre che essere un grossolano errore politico.

 

crisi SEL: la posizione della Federazione provinciale di Cremona

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Federazione Provinciale

Scritto da Federazione Provinciale Domenica 22 Giugno 2014

La Federazione della provincia di Cremona di Sinistra Ecologia Libertà si è riunita in una assemblea aperta a tutti gli scritti nella giornata di Domenica 22 giugno per confrontarsi in merito alla situazione nazionale del Partito che sta affrontando la fuoriuscita di alcuni parlamentari che hanno deciso di lasciare SEL per confluire chi nel gruppo misto chi nel Partito Democratico.

Gli iscritti e i simpatizzanti di SEL censurano all'unanimità il comportamento di questi parlamentari, che senza alcun confronto interno con il corpo del partito, dimostrando uno scarso rispetto della comunità che li ha sostenuti e che li ha eletti, hanno deciso di lasciare SEL.

Sinistra Ecologia Libertà proseguirà nella sua azione politica, rilanciando la necessità di una Sinistra in grado di continuare a lottare per la conquista delle libertà individuali, contro la precarizzazione del lavoro e per una società che sappia trovare uno sviluppo ambientalmente sostenibile.